sfondo4

IL PRIMO LIBRO DI PRATICA OPERATIVA IN MATERIA DI COMMERCIO, ANNONA E IGIENE DEGLI ALIMENTI – Edizione 2018

 

E’ finalmente disponibile il libro “Tutti i controlli negli esercizi commerciali“ Nuova edizione 2018, attualmente l’unica pubblicazione in commercio di pratica operativa in materia commerciale e igienico annonaria.
Il testo non si limita alla sola descrizione delle normative nazionali ed europee entrate in vigore negli ultimi 10 anni, ma, unico nel suo genere, le analizza applicandole al caso concreto.libro in 3d
Vengono infatti descritti i sopralluoghi presso tutte le attività commerciali a posto fisso, come debbono essere effettuati i controlli, cosa controllare, come scoprire eventuali truffe in atto, quali normative applicare e molto altro.
Il libro è destinato a diventare il punto di riferimento per tutti coloro che si occupano di commercio annona e igiene degli alimenti: Forze dell’Ordine, commercialisti, laboratori di igiene privati, uffici commercio comunali, coloro che si apprestano ad affrontare concorsi pubblici nella Polizia Municipale.
Questa versione aggiornata del libro non è distribuita in libreria ed è acquistabile esclusivamente in questo sito.
Versioni disponibili: cartacea (a partire da Maggio 2018), audiolibro, ebook , App per smartphone ANDROID.

 

PER SAPERNE DI PIU’, CLICCA QUI

.

Share

Scioglimento della Forestale. Anteprima dell’intervista all’Avv. Egidio Lizza che presto sarà pubblicata interamente sulla testata giornalistica online Quotidie Magazine

 

Quella che segue è risposta ad una delle domande “scomode” che la Dr.ssa Simona Lauri, Direttore della testata giornalistica Quotidie Magazine, ha posto all’avvocato che sta difendendo la Forestale.
Tra qualche mese la Corte Costituzionale si pronuncerà sullo scioglimento del Corpo Forestale dello Stato e, sicuramente, ne vedremo delle belle!

Share

Parma. Tutela del consumatore e delle imprese, l’attività dell’ultimo trimestre 2017 della Polizia Municipale e del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Servizio Sanitario Regionale dell’Emilia Romagna.

 

Parma è una città dove la Polizia Municipale collabora attivamente con i Tecnici della Prevenzione della ASL per la tutela dei consumatori.
Il comunicato stampa che trovate in allegato, testimonia il risultato dei controlli dell’ultimo trimestre 2017 con foto allucinanti.
Parma è un esempio lungimirante ma palesemente controcorrente con il resto d’Italia, dove anziché collaborazione tra le realtà addette ai controlli, esiste concorrenza.

Share

La misura è colma.

 

Tempo fa un collega mi ha scritto chiedendomi di evitare di inserire mie opinioni personali quando pubblico aggiornamenti professionali sul mio blog.
In quel periodo avevo “criticato” due o tre leggi del Governo Renzi, fatte con i piedi… decisamente era come sparare alla Croce Rossa, tanto erano ambigue e scritte male!

Share

Registro delle opposizioni, dal 4 febbraio 2018 le nuove regole

 

In genere chiamano nelle ore dei pasti principali, il numero chiamante appare sempre oscurato e la voce sembra sempre la stessa.
Sono gli addetti dei call center che, giustamente, stanno lavorando cercando di piazzare qualche affare, qualche abbonamento, oppure, semplicemente, di convincere l’utente a cambiare gestore telefonico.
Spesso ci siamo chiesti come avranno fatto ad arrivare a noi, a trovarci in un elenco telefonico contenente migliaia di numeri telefonici, come faranno a rintracciarci nuovamente qualche  giorno dopo, proponendoci un contratto, questa volta con un gestore telefonico differente.

Share

Operazione NAS, nuclei sotto i riflettori

 

I N.a.s, ‘Nuclei Antisofisticazioni e Sanità del Comando Carabinieri per la tutela della salute’ sono divenuti ora anche una serie televisiva.
‘Operazione Nas’, la serie prodotta da Hangar per Discovery Italia, ha debuttato domenica 11 febbraio in prima serata, alle 21:25, sul canale Nove e dal 12 febbraio dal lunedì al venerdì alle 19:30. Gli episodi della serie televisiva sono visibili anche sul canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9.

Share

MOCA. Materiali a contatto con gli alimenti. Decreto Legislativo 29/2017. Prontuario delle sanzioni.

 

Sono definiti “materiali e oggetti a contatto con gli alimenti” (MOCA) quei materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti (utensili da cucina e da tavola recipienti e contenitori, macchinari per la trasformazione degli alimenti, materiali da imballaggio etc.). Con tale termine si indicano anche i materiali ed oggetti che sono in contatto con l’acqua ad esclusione degli impianti fissi pubblici o privati di approvvigionamento idrico.

Share

Sacchetti biodegradabili. L’ennesima tassa nascosta?

 

Con l’entrata in vigore della norma (art. 9-bis del decreto-legge 20 giugno 2017, n. 91 convertito nella legge 3 agosto 2017, n. 123) che ha previsto il bando dei sacchetti di plastica nei reparti frutta e verdura dei supermercati, a favore di quelli biodegradabili a pagamento, negli ultimi tempi sui media non si parla d’altro.
Questa norma, introdotta con un emendamento del PD, peraltro all’interno di una legge che non c’entrava nulla (il Dl per lo sviluppo del Mezzogiorno) è stata etichettata come l’ennesimo favore agli amici degli amici sulla pelle dei consumatori italiani.

Share

Scioglimento del Corpo Forestale dello Stato. La verità che i media di regime e i nostri politici non hanno il coraggio di dire. (prima parte)

 

Per gentile concessione della testata giornalistica “Quotidie Magazine – www.quotidiemagazine.it” di seguito potete leggere l’intervista al Dott. Maurizio Cattoi, Dirigente del Corpo Forestale dello Stato e segretario DIRFOR, pubblicata nel numero di Gennaio 2018.

Share

Il gioco d’azzardo e i minori. Modalità di intervento

 

Da alcuni anni lo Stato italiano anziché tutelare le famiglie, come prevede l’articolo 31 della Costituzione, si è trasformato in uno Stato biscazziere.
Il gioco d’azzardo è divenuto una costante in tutti i pubblici esercizi e l’Italia ha raggiunto il non invidiabile record di un milione di ludopatici accertati (più tre milioni a rischio), che costano al Servizio Sanitario Nazionale quasi due miliardi di euro l’anno.

Share