sfondo4

Category Archives: Novità legislative

L’UTF va in pensione. Abrogato per i pubblici esercizi l’obbligo della licenza per vendita alcolici

Il 29/08/2017 è entrata in vigore la LEGGE 4 agosto 2017, n. 124, avente come oggetto: ” Legge annuale per il mercato e la concorrenza”.
La norma è importante per gli esercizi di somministrazione perché al comma 178 abroga la licenza UTF.
Per chi non lo sapesse, l’UTF è la licenza fiscale che coloro che producono, trasformano e vendono prodotti alcolici hanno (avevano) l’obbligo di chiedere alla Agenzia delle Entrate.

 

Dal 22 Ottobre 2017 è in vigore il decreto che rende obbligatoria l’indicazione in etichetta dello stabilimento di produzione degli alimenti trasformati preimballati

I “prodotti alimentari preimballati” destinati al consumatore finale o alle collettività (ristoranti, mense, scuole, ospedali, Etc.) devono riportare sul preimballaggio o su un’etichetta ad esso apposta l’indicazione della sede dello stabilimento di produzione o, se diverso, di confezionamento, fermo restando quanto disposto dagli articoli 9 e 10 del  regolamento  (UE) n. 1169/2 011.

 

Controlli sugli strumenti di misura. Le nuove regole

Il 18 Settembre 2017 è entrato in vigore il Decreto 21 aprile 2017, n. 93, recante “Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea”.

 

Obbligo di indicare sull’etichetta la provenienza della materia prima di pasta e riso. La solita furbata italiana destinata a finire nel nulla!

In data 21 Agosto 2017, sul sito del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali è stata resa nota, con una discreta enfasi, la notizia della pubblicazione di due decreti  interministeriali che introducono l’obbligo di indicazione dell’origine del riso e del grano per la pasta in etichetta.

 

E’ entrata in vigore la nuova legge dei compro oro

Il 5 Luglio scorso è entrato in vigore il Decreto n. 92/2017 avente come oggetto “Disposizioni per l’esercizio dell’attività di compro oro, in attuazione dell’articolo 15, comma 2, lettera l, della Legge 12 Agosto 2016 n. 170.
L’obiettivo della norma è quello di dettare disposizioni  specifiche  per disciplinare l’attività degli operatori compro oro  al fine di garantire la piena tracciabilità  della  compravendita  e permuta di oggetti preziosi usati e la prevenzione dell’utilizzo  del relativo mercato per finalità  illegali, con specifico riferimento al riciclaggio di  denaro  e  al  reimpiego  di  proventi  di  attività illecite.

 

Il nuovo Regolamento (UE) 625/2017 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 marzo 2017 che abroga e sostituisce il Reg. CE n. 882/2004. Le novità.

Il 27 Aprile 2017 è entrato in vigore il nuovo Regolamento (UE) 625/2017   sui controlli ufficiali che ha modificato un parte consistente del sistema legislativo comunitario abrogando dieci provvedimenti, fra cui i Regolamenti 854/2004 e 882/2004.

La nuova norma è alquanto corposa, visto che è composta da 167 articoli e da cinque allegati.

 

Materiali e oggetti a contatto alimentare (MOCA). Pubblicato il decreto che stabilisce le sanzioni

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 65, del 18 marzo 2017, il Decreto Legislativo 10 febbraio 2017, n. 29, avente come oggetto “Disciplina sanzionatoria per la violazione di disposizioni di cui ai regolamenti (CE) n. 1935/2004, n. 1895/2005, n. 2023/2006, n. 282/2008, n. 450/2009 e n. 10/2011, in materia di materiali e oggetti destinati a venire a contatto con prodotti alimentari e alimenti”.

 

Indicazioni nutrizionali e sulla salute dei prodotti alimentari. Pubblicato il decreto che stabilisce le sanzioni

Sulla  Gazzetta Ufficiale n. 64 del 17 marzo 2017, è stato pubblicato il Decreto-Legislativo 7 febbraio 2017, n. 27, recante “Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 1924/2006 relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari”.

 

Entrato in vigore il Testo Unico del Vino

In vigore dal 12 gennaio 2017 la Legge 12 dicembre 2016, n. 238, “Disciplina organica della coltivazione della vite e della produzione e del commercio del vino”, nota anche come Testo Unico del Vino.
Attesa da tempo e approvata dopo lunghe e talora accese discussioni, la Legge, composta da 91 articoli,  ha come obiettivo primario il riordino e la semplificazione dell’impianto normativo di settore, con conseguente sburocratizzazione dello stesso.

 

Finalmente sapremo se il latte “italiano” che beviamo al mattino proviene dalla Cina!

Nella seconda metà di Maggio 2017 entrerà in vigore il Decreto del  Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali che introduce l’indicazione obbligatoria dell’origine per i prodotti lattiero caseari in Italia. La normativa, che ha ricevuto il nulla osta della Commissione UE e che è stata pubblicata in G.U a fine Dicembre 2016, consentirà di indicare con chiarezza al consumatore la provenienza delle materie prime di molti prodotti come latte, burro, yogurt, mozzarella, formaggi e latticini.