DISTRIBUTORI DI SIGARETTE: SLITTA AL 1 NOVEMBRE IL FUNZIONAMENTO CON IL SOLO CODICE FISCALE

tabacco.jpg

Come avevo scritto in un precedente articolo, l’1 Agosto 2009 doveva entrare in vigore per i distributori automatici di sigarette, l’obbligo di funzionare con il codice fiscale del cliente – letto su un documento rilasciato dalla Pubblica Amministrazione – al fine di impedire il consumo di tabacco ai minori.

Lo scorso 21 Luglio l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato è tornata sui suoi passi diramando un comunicato con il quale ha informato gli interessati che il termine è stato prorogato all’1 Novembre 2009 .
Il rinvio è stato giustificato con la difficoltà, da parte di molti rivenditori, nell’adeguamento o sostituzione dei dispositivi esistenti per l’erogazione dei tabacchi, soprattutto a causa della concomitanza con il periodo feriale.

Nonostante il rinvio è comunque da evidenziare che le tabaccherie che intendono far funzionare i distributori di giorno lo potranno fare solo  dopo aver dotato le macchine di un sistema di lettura automatica di documenti contenenti l’indicazione dell’età anagrafica degli utilizzatori; coloro che invece attivano il distributore automatico solo di notte, vale a dire dalle ore 21.00 alle ore 7.00, lo potranno ancora fare anche senza il dispositivo di lettura del codice fiscale, con il risultato che il rifornimento di sigarette da parte del cliente potrà avvenire senza l’utilizzo di alcun documento di riconoscimento dell’età.

Piero Nuciari

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 108 times, 1 visits today)
 
Share