sfondo4

Funghi tossici. Il comunicato stampa dell’UNPISI

E’ recente la triste notizia che due coniugi di Besana Brianza in provincia di Milano hanno raccolto l’Amanita phalloides per comuni prataioli morto il marito, gravissima la moglie. Quest’associazione di categoria UNPISI al fine di prevenire gli avvelenamenti da funghi, invita i raccoglitori a recarsi presso gli Ispettorati Micologici delle Aziende USL per far esaminare tutti i funghi raccolti. Il servizio è completamente GRATUITO ed è eseguito dagli ispettori micologi che rilasciano un certificato ufficiale ove si attesta commestibilità e si forniscono le indicazioni per il corretto consumo.

Di seguito il comunicato Stampa UNPISI_Comunicato_stampa_per_avvelenamento_da_funghi_10_0tt_2017
Print Friendly, PDF & Email
(Visited 104 times, 1 visits today)
 
Share