L. 28 APRILE 2014, N. 67: delega al governo in materia di pene detentive non carcerarie e di riforma del sistema sanzionatorio, con disposizioni in materia di sospensione del procedimento con messa alla prova e nei confronti degli irreperibili

Il Dott. Giovanni Paris, Comandante della Polizia Locale di Porto San Giorgio (FM), ha inviato un nuovo interessante approfondimento relativo alla Legge n. 67/14. Questa norma, passata quasi in sordina a causa delle recenti consultazionie elettorali, è destinata a far parlare di sè in un prossimo futuro per gli effetti (e i problemi) che provocherà nella nostra società.
Con le novità introdotte nel codice penale entra a pieno titolo la pena detentiva non carceraria, ossia reclusione o arresto presso l’abitazione o altro luogo pubblico o privato di cura.

Secondo la delega, i domiciliari dovranno diventare pena principale da applicare in automatico a tutte le contravvenzioni attualmente colpite da arresto e a tutti i delitti il cui massimo edittale è fino a 3 anni. Se invece la reclusione va da 3 a 5 anni, sarà il giudice a decidere tenendo conto della gravità del reato e della capacità a delinquere.

Per capirci, la sanguinosa rapina ad un supermercato campano di oggi, 1 Giugno 2014, finita con la morte di un rapinatore dopo un conflitto a fuoco con un carabiniere, era stata messa in atto da due delinquenti, uno dei quali era agli arresti domiciliari!

Decisamente la multa con la quale Bruxelles  ha minacciato l’Italia per il trattamento disumano dei detenuti nelle carceri superaffollate fa più paura ai nostri governanti delle strade piene di delinquenti!

Tempo fa il M5S scovò una dozzina di nuove carceri costruite nell’ultimo ventennio su tutto il territorio nazionale, nuove, chiuse, vuote e inutilizzate.

In tempo di spending review probabilmente per il Premier Renzi  metterle in funzione è forse troppo costoso,… meglio quindi partorire leggi  i cui effetti ricadranno sicuramente sulle teste (e la sicurezza) dei cittadini onesti, cavalcando il cavallo dell’innovazione, della civiltà, del “…ce lo chiede l’Europa!”.

Piero Nuciari
www.pieronuciari.it


L’approfondimento di Giovanni Paris

RIFORMA SANZIONI PENALI

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 117 times, 1 visits today)
 
Share