sfondo4

Obbligo di origine in etichetta di funghi e tartufi freschi

I funghi e tartufi venduti freschi venduti nei mercati rionali e nei supermercati italiani, provengono spesso dall’estero e al consumatore viene nascosta la reale origine del prodotto o gli viene fatto credere con l’inganno che sia italiano.
Provengono in genere da Polonia, Romania, Est Europa, Cina, Marocco e Africa  Meridionale.

L’obbligo di etichettatura di origine anche per questi prodotti, così come evidenziato dalla DGAgri dell’Ue ad un preciso quesito posto dall’Italia, mette chiarezza in un settore in cui, ogni anno, vengono importati oltre 7 milioni di chilogrammi tra funghi e tartufi freschi (167.000 kg sono i tartufi).
Relativamente ai funghi secchi, è bene precisare che al momento non esistono norme che obbligano l’indicazione di origine a causa di un vuoto normativo.

Riguardo ai prodotti freschi, il Dr. Giovanni Rossi, Tecnico della Prevenzione e Referente nazionale Ispettori micologici UNPISI, mi ha inviato un interessante approfondimento che trovate in fondo all’articolo.
Lentamente, passo dopo passo, il puzzle di norme volte a tutelare i consumatori si sta lentamente componendo.
Anche se le varie norme europee degli ultimi anni, emanate a tutela dei consumatori, dovrebbero essere, ad avviso di chi scrive,  tutte riviste e migliorate, non si può non negare lo sforzo del legislatore volto a tutelare, almeno formalmente, i consumatori.

Piero Nuciari
www.pieronuciari.it

FUNGHI E TARTUFI ETICHETTATURA d’ ORIGINE dott Rossi Giovanni

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 204 times, 1 visits today)
 
Share