sfondo4

Operazione NAS, nuclei sotto i riflettori

I N.a.s, ‘Nuclei Antisofisticazioni e Sanità del Comando Carabinieri per la tutela della salute’ sono divenuti ora anche una serie televisiva.
‘Operazione Nas’, la serie prodotta da Hangar per Discovery Italia, ha debuttato domenica 11 febbraio in prima serata, alle 21:25, sul canale Nove e dal 12 febbraio dal lunedì al venerdì alle 19:30. Gli episodi della serie televisiva sono visibili anche sul canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9.
La serie televisiva è realizzata in collaborazione con il Comando Carabinieri per la tutela della Salute di Roma ed ogni puntata racconta delle loro indagini e ispezioni sanitarie alla ricerca di cibo avariato, topi, blatte nel ristorante o nel supermercato sotto casa, merci illegali e giocattoli contraffatti, medicinali scaduti e mal conservati detenuti negli allevamenti che producono carne e latte che consumiamo ogni giorno.
Decisamente una serie televisiva interessante che racconta il lavoro svolto ogni giorno da migliaia di professionisti a tutela della salute dei cittadini.
Un vero peccato che nella serie televisiva non vengano descritte anche le altre figure professionali che lavorano ogni giorno nel campo della sicurezza alimentare come i Tecnici della Prevenzione delle ASL.
L’Italia detiene il primato europeo nei controlli alimentari, davanti alla Germania, e in questo settore sarebbe stato importante menzionare anche il lavoro svolto dalla ASL sul tutto il territorio nazionale, visto che non è marginale.
A tal proposito l’UNPISI, l’associazione di categoria dei Tecnici della Prevenzione delle ASL, ha inviato una nota al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, al Sottosegretario alla Salute, alla Discovery Italia srl (società che ha realizzato la serie televisiva) nella quale evidenzia il lavoro svolto in campo nazionale dei tecnici della prevenzione delle ASL, emarginati ingiustamente nella serie televisiva nonostante la loro presenza capillare sul territorio italiano e le migliaia di interventi e ispezioni effettuate annualmente su tutte le attività alimentari e negli allevamenti italiani.
La nota è stata inviata per evidenziare che a vigilare sulla salute dei cittadini non ci sono solo i NAS ma anche i Tecnici della Prevenzione e che molto spesso è presente una sinergia tra le due realtà, che forse sarebbe stato utile evidenziare nella serie televisiva che sta andando in onda sulla TV.

Piero Nuciari
www.pieronuciari.it

La nota UNPISI

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 270 times, 1 visits today)
 
Share