sfondo4

Contrordine: il tappo anti rabbocco dell’olio torna obbligatorio per gli esercizi di somministrazione – Le novità introdotte dalla Legge 30 Ottobre 2014, n, 161

 

Tempo fa su questo blog avevo pubblicato un articolo sulla Legge “Mongiello”, L. 9/2013, meglio conosciuta come legge “salva olio italiano”. Nell’articolo si evidenziava il “non senso” di alcuni contenuti come l’obbligo per gli esercizi di somministrazione di mettere a disposizione del pubblico bottiglie di olio di oliva munite del tappo anti rabbocco, subito smentito appena due righe dopo.

Share

Funghi velenosi: l’importanza dei controlli qualificati

 

Lo scorso 10 ottobre presso il mercato ortofrutticolo di Padova, a seguito di un controllo dell’Autorità competente, sui banchi di vendita sono stati rinvenuti ovuli di Amanita phalloides, fungo velenoso mortale, frammisti con ovuli di Amanita caesarea, posti in vendita a seguito di una certificazione di un micologo aziendale.

La tragedia di morti sicure, in caso di consumo, è stata evitata grazie all’intervento dei Tecnici della Prevenzione con la qualifica di Ispettori Micologi, in servizio presso la locale Azienda Sanitaria, che hanno provveduto a sequestrare la partita di funghi velenosi e a denunciare all’Autorità Giudiziaria la ditta e il micologo che avevano certificato la commestibilità.

Share

APE- Attestato di prestazione energetica degli edifici. Indicazioni operative e formulario

 

Tra qualche anno, tutti i cittadini italiani dovranno essere laureati per legge!
La selva burocratica che sta crescendo nel nostro Paese, complice una classe politica capace di tutto tranne che di fare il proprio dovere, porterà alla fine il cittadino, esasperato, ad iscriversi ai corsi serali per acquisire una cultura superiore al fine di districarsi  in mezzo alla giungla normativa in cui sta vivendo.

Share

Produttori agricoli: vendita diretta di prodotti agroalimentari. Controlli alle imprese agricole, diffida agroalimentare e riduzione del 30%

 

Il Collega Adamo Gnoli, Ispettore capo della Polizia Municipale di Cesena, mi ha inviato un interessante approfondimento sul tema in oggetto. A parte il lavoro encomiabile che ha prodotto nel quale descrive le varie sfaccettature dell’imprenditore agricolo, noterete che abbiamo una diversa interpretazione circa l’applicazione dell’istituto della diffida introdotto dal Decreto Campolibero.

Share

La nuova circolare esplicativa del decreto “Campolibero” ovvero: come modificare una legge con una circolare

 

Il 21 Agosto 2014 il Ministero delle Politiche agricole ha pubblicato una nuova circolare esplicativa del DL 91/2014 “Campolibero”, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 Agosto 2014, n. 116.
Nella parte del documento riguardante l’istituto della diffida, ancora una volta è possibile constatare come il malcostume tutto italiano di modificare il senso delle leggi con una semplice circolare interpretativa, sia sempre presente.

Share

Dal 21 Agosto 2014 sono divenute operative le sanzioni a carico di chi commercializza sacchetti per asporto merci non conformi

 

Come il lettore ricorderà, il 13 Novembre 2013 era entrata in vigore nel nostro Paese la norma che vietava l’utilizzo dei sacchetti di plastica non biodegradabili.
Con il Decreto 18 marzo 2013 (in G.U. n. 73 del 27 marzo u.s.) il Ministero dell’Ambiente e quello dello Sviluppo Economico avevano individuato le caratteristiche tecniche dei sacchetti per l’asporto delle merci, in attuazione dell’art. 2, comma 2, del DL 2/2012, che demandava ad un decreto interministeriale il compito di individuare “eventuali ulteriori caratteristiche tecniche ai fini della commercializzazione dei sacchi di asporto merci, anche prevedendo forme di promozione della riconversione degli impianti esistenti, nonché, in ogni caso, le modalità di informazione ai consumatori”.

Share

Convertito in legge con modifiche il Decreto legge 24 giugno 2014, n. 91 (Decreto Campolibero)

 

E’ stato convertito nella legge  11 agosto 2014, n. 116, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 192 del 20/8/2014, il DL 24 Giugno 2014, n. 91, meglio conosciuto come “Decreto Campolibero”.

Come si ricorderà, nella stesura iniziale il Decreto Legge presentava delle incongruenze che, se non corrette, avrebbero reso parzialmente inapplicabile la norma.

Share

Decreto legge 24 giugno 2014, n. 91 (Decreto Campolibero): come rendere impossibili per legge i controlli nelle imprese agricole

 

Leggendo la nuova norma, l’impressione che suscita è che i nostri governanti abbiano voluto tutelare, per legge, le attività gestite dagli imprenditori agricoli inserendo ostacoli, praticamente quasi insormontabili, agli addetti ai controlli.
In una battuta il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, avrebbe fatto prima a pubblicare una norma composta da un solo articolo: “Le attività agricole-alimentari, per il futuro, non potranno più essere controllate”.

Share

Adottato il decreto di attuazione della Legge 77/2011, sulla commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma

 

Con l’emanazione del decreto attuativo della Legge 77/2011, l’intera filiera della IV Gamma è chiamata a uniformarsi a una normativa che detta disposizioni di dettaglio su aspetti determinanti per la sicurezza e la qualità del fresco confezionato pronto al consumo.

Share

Le potenziali sanzioni per i ristoratori che si improvvisano esperti di sushi

 

Siamo ormai in estate e con la crisi in atto, i gestori dei pubblici esercizi sono costretti ad inventare ogni giorno nuove iniziative per attirare clienti presso le loro attività.

C’è chi organizza esibizioni di arti marziali, chi cerca di attirare la clientela con il karaoke o con la musica anni 60-70, oppure chi si inventa le serate dedicate al sushi.

Share