sfondo4

La nuova circolare esplicativa del decreto “Campolibero” ovvero: come modificare una legge con una circolare

 

Il 21 Agosto 2014 il Ministero delle Politiche agricole ha pubblicato una nuova circolare esplicativa del DL 91/2014 “Campolibero”, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 Agosto 2014, n. 116.
Nella parte del documento riguardante l’istituto della diffida, ancora una volta è possibile constatare come il malcostume tutto italiano di modificare il senso delle leggi con una semplice circolare interpretativa, sia sempre presente.

Share

Dal 21 Agosto 2014 sono divenute operative le sanzioni a carico di chi commercializza sacchetti per asporto merci non conformi

 

Come il lettore ricorderà, il 13 Novembre 2013 era entrata in vigore nel nostro Paese la norma che vietava l’utilizzo dei sacchetti di plastica non biodegradabili.
Con il Decreto 18 marzo 2013 (in G.U. n. 73 del 27 marzo u.s.) il Ministero dell’Ambiente e quello dello Sviluppo Economico avevano individuato le caratteristiche tecniche dei sacchetti per l’asporto delle merci, in attuazione dell’art. 2, comma 2, del DL 2/2012, che demandava ad un decreto interministeriale il compito di individuare “eventuali ulteriori caratteristiche tecniche ai fini della commercializzazione dei sacchi di asporto merci, anche prevedendo forme di promozione della riconversione degli impianti esistenti, nonché, in ogni caso, le modalità di informazione ai consumatori”.

Share

Convertito in legge con modifiche il Decreto legge 24 giugno 2014, n. 91 (Decreto Campolibero)

 

E’ stato convertito nella legge  11 agosto 2014, n. 116, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 192 del 20/8/2014, il DL 24 Giugno 2014, n. 91, meglio conosciuto come “Decreto Campolibero”.

Come si ricorderà, nella stesura iniziale il Decreto Legge presentava delle incongruenze che, se non corrette, avrebbero reso parzialmente inapplicabile la norma.

Share

Decreto legge 24 giugno 2014, n. 91 (Decreto Campolibero): come rendere impossibili per legge i controlli nelle imprese agricole

 

Leggendo la nuova norma, l’impressione che suscita è che i nostri governanti abbiano voluto tutelare, per legge, le attività gestite dagli imprenditori agricoli inserendo ostacoli, praticamente quasi insormontabili, agli addetti ai controlli.
In una battuta il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, avrebbe fatto prima a pubblicare una norma composta da un solo articolo: “Le attività agricole-alimentari, per il futuro, non potranno più essere controllate”.

Share

Adottato il decreto di attuazione della Legge 77/2011, sulla commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma

 

Con l’emanazione del decreto attuativo della Legge 77/2011, l’intera filiera della IV Gamma è chiamata a uniformarsi a una normativa che detta disposizioni di dettaglio su aspetti determinanti per la sicurezza e la qualità del fresco confezionato pronto al consumo.

Share

Le potenziali sanzioni per i ristoratori che si improvvisano esperti di sushi

 

Siamo ormai in estate e con la crisi in atto, i gestori dei pubblici esercizi sono costretti ad inventare ogni giorno nuove iniziative per attirare clienti presso le loro attività.

C’è chi organizza esibizioni di arti marziali, chi cerca di attirare la clientela con il karaoke o con la musica anni 60-70, oppure chi si inventa le serate dedicate al sushi.

Share

L. 28 APRILE 2014, N. 67: delega al governo in materia di pene detentive non carcerarie e di riforma del sistema sanzionatorio, con disposizioni in materia di sospensione del procedimento con messa alla prova e nei confronti degli irreperibili

 

Il Dott. Giovanni Paris, Comandante della Polizia Locale di Porto San Giorgio (FM), ha inviato un nuovo interessante approfondimento relativo alla Legge n. 67/14. Questa norma, passata quasi in sordina a causa delle recenti consultazionie elettorali, è destinata a far parlare di sè in un prossimo futuro per gli effetti (e i problemi) che provocherà nella nostra società.

Share

Il 6 Giugno 2014 a Parma, anteprima del film documentario realizzato in occasione dei 50 anni dell’UNPISI

 

Il 06 Giugno 2014 a Parma si terrà la proiezione in anteprima del film  realizzato dal Dott. Giovanni Rossi per i 50 anni dell’UNPISI.
Il documentario è un viaggio nella storia dell’associazione e della professione del Tecnico della Prevenzione dalle sue origini fino ad oggi attraverso documenti e testimonianze.

Il film, interamente autoprodotto e finanziato grazie all’aiuto e al contributo dei colleghi del Dott. Rossi, ha visto la collaborazione dell’Università di Parma,  dell’Azienda USL di Parma e del Comando della Polizia Municipale di Milano per i filmati epoca (vigili sanitari).

Share

Il controllo delle tintolavanderie e delle lavanderie self-service

 

Da alcuni anni stanno spuntando come funghi, in tutte le città italiane, le lavanderie self-service dove è possibile lavare i propri indumenti a prezzi molto più convenienti di quelli praticati dalle tintolavanderie.
Queste nuove attività, alle quali non si applicano i limiti previsti dalla vigente normativa sulle tintolavanderie, rappresentano in alcuni casi una forma di concorrenza sleale per le aziende tradizionali, soprattutto quando vengono gestine nel modo scorretto che andremo ad esaminare. Il funzionamento di una lavanderia ad acqua “self-service” è identico a quello dell’autolavaggio self-service: il cliente acquista i gettoni per usufruire dei macchinari che gli occorrono, comprando, a volte, anche gli appositi detergenti.

Share

Corso professionale per polizie locali sul tema: Disciplina dei videogiochi e gioco lecito, aspetti tecnici e operativi per la Polizia Municipale- Sassuolo 26 Giugno 2014

 

 Giovedì 26 Giugno 2014, presso la sala riunioni del Comando della Polizia Municipale di Sassuolo, si svolgerà un corso professionale per le Polizia locali sul tema: “Disciplina dei videogiochi e gioco lecito, aspetti tecnici e operativi per la Polizia Municipale”.
I relatori saranno: l’Assistente Gianni Levote, della PM di Sassuolo e Claudio Balboni, ispettore della PM di Reno Galliera,  esperti del settore.

Share