sfondo4

Pizza bruciata. Un reale pericolo per la salute.

 

In Italia il sabato sera è una tradizione andare in pizzeria o acquistare pezzi di pizza da mangiare in famiglia.
Le nostre pizze sono famose in tutto il mondo, sono un piatto completo, sono squisite e costituiscono una prospettiva occupazionale per tanti giovani disoccupati.

Share

Materiali e oggetti a contatto alimentare (MOCA). Pubblicato il decreto che stabilisce le sanzioni

 

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 65, del 18 marzo 2017, il Decreto Legislativo 10 febbraio 2017, n. 29, avente come oggetto “Disciplina sanzionatoria per la violazione di disposizioni di cui ai regolamenti (CE) n. 1935/2004, n. 1895/2005, n. 2023/2006, n. 282/2008, n. 450/2009 e n. 10/2011, in materia di materiali e oggetti destinati a venire a contatto con prodotti alimentari e alimenti”.

Share

Etichette alimentari, gli obblighi per gli artigiani

 

Di seguito, in formato PDF, l’intervista che ho rilasciato alla rivista Dolcesalato per il numero di Aprile 2017.
Gli argomenti trattati spaziano dalle dichiarazioni nutrizionali all’informazione sugli allergeni ed evidenziano quali sono gli obblighi per gli artigiani, ristoranti e pubblici esercizi.

Share

Indicazioni nutrizionali e sulla salute dei prodotti alimentari. Pubblicato il decreto che stabilisce le sanzioni

 

Sulla  Gazzetta Ufficiale n. 64 del 17 marzo 2017, è stato pubblicato il Decreto-Legislativo 7 febbraio 2017, n. 27, recante “Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 1924/2006 relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari”.

Share

Etichettatura di origine del latte e dei prodotti caseari. Ecco come hanno fregato i consumatori.

 

Si dice che pensar male è peccato, ma che quasi sempre ci si azzecca!
Negli ultimi Governi “tecnici”, in particolare il Governo Renzi, ci siamo tutti abituati a pensare, ogni volta che i media pubblicizzavano qualche legge “sfornata” dal Parlamento o dal Governo, dove fosse la fregatura, perché, purtroppo, la fregatura c’è stata sempre!

Share

In arrivo il CETA, un vero e proprio colpo di stato mimetizzato da business

 

Grazie a Trump e ad alcuni governi europei (eccetto naturalmente il nostro!) che hanno messo in atto un’opposizione ferma contro il Ttip, sembrava che questo genere di accordi tra multinazionali e poteri forti, a discapito dei cittadini europei, fosse finito in soffitta.

Share

Evento Micologia convegno gratuito ECM Parma

 

Per coloro che fossero interessati, si comunica che il 03 marzo 2017 si terrà presso la sala convegni dell’Azienda Ospedaliera di Parma un convegno per celebrare il ventennale dell’istituzione degli Ispettorati Micologici all’interno del Servizio SIAN del Dipartimento di Sanità Pubblica della nostra ASL.

Share

Entrato in vigore il Testo Unico del Vino

 

In vigore dal 12 gennaio 2017 la Legge 12 dicembre 2016, n. 238, “Disciplina organica della coltivazione della vite e della produzione e del commercio del vino”, nota anche come Testo Unico del Vino.
Attesa da tempo e approvata dopo lunghe e talora accese discussioni, la Legge, composta da 91 articoli,  ha come obiettivo primario il riordino e la semplificazione dell’impianto normativo di settore, con conseguente sburocratizzazione dello stesso.

Share

Le slide del convegno svoltosi a Parma il 16 Dicembre 2016 sull’etichettatura nutrizionale degli alimenti

 

Come anticipato in un precedente articolo, il 16 Dicembre scorso si è svolto a Parma un interessante convegno organizzato dall’UNPISI (Unione nazionale personale ispettivo nazionale d’Italia) sull’etichettatura nutrizionale degli alimenti, prevista dal Regolamento UE n. 1169/2011 ed entrata in vigore il 13 Dicembre 2016.

Share

Finalmente sapremo se il latte “italiano” che beviamo al mattino proviene dalla Cina!

 

Nella seconda metà di Maggio 2017 entrerà in vigore il Decreto del  Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali che introduce l’indicazione obbligatoria dell’origine per i prodotti lattiero caseari in Italia. La normativa, che ha ricevuto il nulla osta della Commissione UE e che è stata pubblicata in G.U a fine Dicembre 2016, consentirà di indicare con chiarezza al consumatore la provenienza delle materie prime di molti prodotti come latte, burro, yogurt, mozzarella, formaggi e latticini.

Share
cookies

Questo sito usa i cookies esclusivamente per fini statistici.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro utilizzo in conformità alla normativa vigente.

chiudi