sfondo4

Attività di acconciatura – affitto di poltrona – Secondo il Ministero gli strumenti e le attrezzature debbono essere distinti

affitto poltrona acconciatore
 

Sicuramente ci pensiamo poco, ma ogni volta che ci rechiamo dal barbiere o dal parrucchiere, possiamo correre dei rischi per la nostra salute.
Lo stesso pettine o la stessa spazzola che passa sulla testa di tutti, il rasoio, spesso lo stesso per tutti, tenuto dopo l’uso immerso in un contenitore riempito di alcool nell’illusione che in questo modo possano essere eliminati i batteri, lo stick emostatico che una volta usato viene sciacquato nel lavandino e poi rimesso a posto, il rasoio elettrico con il quale nella “ripulita finale” si tolgono i peli dalle orecchie e dal naso, magari anche di chi ha il raffreddore, etc.

Approvato dalla Conferenza Unificata Stato-regioni il registro unico dei controlli ispettivi per le aziende agricole

 

Il 7 Maggio 2015 la Conferenza Unificata Stato – Regioni ha approvato il decreto ministeriale che istituisce il Registro unico dei controlli ispettivi (RUCI) a carico delle aziende agricole, previsto, come si ricorderà, dal Decreto Campolibero.

Convegno su: “Frodi sanitarie: il ruolo del Tecnico della Prevenzione” – Parma, 18 Settembre 2015

 

Il 18 Settembre 2015 si svolgerà a Parma, presso la sala congressi del circolo ANSPI parrocchiale Beato Andrea Ferrari, stradello barbaro sanseverino, n. 5 (via Paradigna), l’evento formativo dal titolo: “Frodi sanitarie: il ruolo del Tecnico della Prevenzione”.
L’obiettivo degli organizzatori è quello di colmare dubbi e interpretazioni sul controllo nell’ambito delle frodi alimentari, attraverso il confronto e il dibattito con gli esperti che presiederanno la giornata.

Ttip: in arrivo il pollo al cloro!

 

Nell’ultimo anno i media si sono guardati bene di parlare del “Trattato di libero scambio tra Europa e USA”, molto probabilmente per evitare contestazioni da parte delle organizzazioni ambientaliste che in Europa tutelano i consumatori e di allarmare i cittadini.
Le trattative sono portate avanti dalla Commissione Europea e autorizzate  dai 28 capi dei governi dei  Paesi della UE, Renzi incluso, che stanno procedendo in gran segreto per gli enormi interessi economici delle lobbies coinvolte, le stesse che lucrano sui nostri bisogni primari, la nostra salute, le nostre risorse economiche e ambientali, sulla nostra vita.

Il 1° Aprile è entrato in vigore l’obbligo di indicazione dell’origine delle carni suine, ovine, caprine e pollame

 

Dopo un percorso ad ostacoli nella Ue, durato circa 13 anni, l’indicazione d’origine in etichetta delle carni diverse da quelle bovine è divenuta finalmente realtà; dal 1° Aprile 2015, per le previsioni del regolamento europeo 1337/2013, attuativo del Regolamento della Commissione europea n.1169/2011, è entrato in vigore l’obbligo di indicazione dell’origine delle carni suine, ovine, caprine e del pollame.

DM 876 del 16/01/2015 – Nuove indicazioni e modalità per l’etichettatura delle carni bovine

 

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 56, del 9 marzo 2015, è stato pubblicato il DM 16 Gennaio 2015 n. 876, avente come oggetto:” Nuove indicazioni e modalità applicative del Regolamento (CE) n. 1760/2000 per quanto riguarda il titolo II relativo all’etichettatura delle carni bovine e dei prodotti a base di carni bovine a seguito delle modifiche introdotte dal Regolamento (UE) n. 653/2014”.

Applicazione delle sanzioni dell’articolo 18 del D.Lgs 109/92 alle violazioni delle disposizioni del regolamento UE 1169/2011. La circolare del Ministero

 

Il 6 Marzo 2015 il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato una circolare (ponte) esplicativa sulle modalità di applicazione delle sanzioni previste dall’art. 18, del D.Lgs. 109/92, in relazione alle violazioni del Regolamento UE n. 1169/2011.

La pubblicazione dei prezzi dei carburanti (articolo 51, della legge n. 99 del 2009)

 

Dal 16 settembre 2013, è divenuto obbligatorio per i gestori di tutti gli impianti di distribuzione di carburante dell’intera rete stradale, comunicare al Ministero dello sviluppo economico i prezzi praticati per tutte le tipologie di carburanti (benzina, gasolio, gpl e metano) e per tutte le forme di vendita (con priorità per la modalità self service, se attiva durante l’intero orario di apertura), ai fini della loro pubblicazione sul sito osservaprezzi carburanti (https://carburanti.mise.gov.it/OssPrezziSearch/) , gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Finalmente le disposizioni per l’indicazione degli allergeni nella ristorazione

 

In Europa sono milioni le persone che soffrono di allergie o intolleranze alimentari.
Il problema è serio, visto che lo shock anafilattico è una sindrome clinica grave che può portare anche alla morte.
Con il Regolamento UE 1169/2011, l’Europa ha cercato di porre rimedio al problema obbligando l’indicazione degli allergeni utilizzati negli elenchi degli ingredienti dei prodotti alimentari posti in vendita.

Il controllo commerciale presso un fornaio

 

Questo video, della durata di circa un’ora, l’ho realizzato qualche anno fa.
Costituisce un esempio di come deve essere effettuato un controllo. Anche se ormai non esiste più il libretto sanitario, resta ancora attuale e utile per chi vuole imparare ad effettuare i controlli annonari.

cookies

Questo sito usa i cookies esclusivamente per fini statistici.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro utilizzo in conformità alla normativa vigente.

chiudi