sfondo4

Tag Archives: carbone vegetale

Occhio al Food in black – Intervista a Qualitaly Magazine

Su “Qualitaly magazine”,  di Agosto-Settembre 2017 è stata pubblicata una mia intervista sulla problematica del pane e della pizza al carbone vegetale. Nonostante la pericolosità di questo alimento, vietato dalla normativa Europea, in Italia c’è ancora un fiorente commercio di queste farine che, come scritto in altri articoli su questo blog, se consumate da chi prende medicine salvavita, ne annullano gli effetti. Oltre a questo pericolo che possiamo definire “immediato, ve ne è un altro ancora più subdolo: la provenienza.

 

AAA. Carabinieri Nas, Asl e Guardia di Finanza cercasi!

E’ la prima frase che sicuramente sarà venuta in mente ai visitatori informati che hanno partecipato alla specifica Fiera di settore SIGEP (Salone Internazionale della Gelateria Pasticceria e Panificazione Artigianali) di Rimini, dal 23 al 27 Gennaio 2016.
Scrivo “informati” perché ormai tutti, in Italia, sono a conoscenza del divieto di utilizzo dell’additivo colorante carbone vegetale E153 nel pane e prodotti da forno!

 

Prodotti di panetteria con aggiunta di carbone vegetale, la nota ministeriale del 12 Gennaio 2016… e se la risposta ce la facessimo dare dalla sfera di vetro?

Il Ministero con l’ultimo aggiornamento del 12 gennaio 2016, pubblicato a questo link , cerca di fare chiarezza inviando una NOTA aggiornata alle Regioni.
Ancora una volta salta all’occhio la scarsa chiarezza espositiva, il dire e non dire, la fumosità dei contenuti.

 

Pane e pizza al carbone vegetale: la legge in vigore non lo consente

In questi ultimi mesi stiamo assistendo ad un vero e proprio boom del pane nero; lo troviamo dappertutto, dal supermercato alla panetteria sotto casa.
E’ una moda che sta dilagando e che ha coinvolto anche grosse ditte alimentari a livello nazionale e l’80% delle pizzerie.
Recentemente Assopanificatori-Confesercenti ha fatto sapere che le vendite di questi prodotti sono aumentate nel corso dell’ultimo anno (presumibilmente grazie anche ai claims salutistici) e che il prezzo al Kg va dai 6,50 agli 8 euro, contro i 3-4 €/Kg del pane di grano duro.