VIDEOGIOCHI SICURI: A SETTEMBRE PARTIRA’ IL PROGRAMMA BOLLINO NEWSLOT

Per contrastare il  dilagare del fiorente mercato del gioco d’azzardo, messo al bando nel 2004, ma che ha continuato a fare danni, celandosi sotto le mentite spoglie di apparecchi provvisti di false dichiarazioni di conformità che funzionano ancora secondo le “logiche premiali dei videopoker”, a fianco delle Forze dell’Ordine, sono recentemente scesi in campo anche il FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) e l’AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato).

Il 5 luglio 2005, a Saint Vincent, in occasione della 60° Assemblea della Fipe, il direttore generale dell’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato e il Presidente della federazione italiana dei pubblici esercizi, hanno presentato il programma  “Bollino Newslot” che avrà inizio a partire dal mese di settembre. Il neonato bollino si pone come ulteriore passo in avanti nell’attività di governo e vigilanza sui giochi, affidata dal legislatore ai Monopoli di Stato, a far data dalla Finanziaria 2003.
Il bollino Newslot, avrà lo scopo di certificare al pubblico – attraverso una particolare vetrofania riportante lo slogan “qui divertimento sicuro”  – che i giochi di intrattenimento offerti dall’esercizio commerciale sono certificati e quindi sicuri .

 

Alcuni numeri:
Sono 163.840 le newslot distribuite fino al 1° Luglio scorso in Italia. Il maggior numero di apparecchi si trova in Lombardia, 32.916, seguono Lazio, 17.844, Emilia Romagna, 16.664, Veneto, 12.516, Campania, 12.481, Piemonte, 10.846 e Toscana, 10.408. Fanalini di coda il Molise con 966 apparecchi e la Valle d’Aosta: 259 newslot.
Secondo una stima, il volume di gioco delle newslot nel 2005 sarà di circa 10 miliardi di euro, 6 miliardi in più rispetto all’anno scorso. Il messaggio dei Monopoli di Stato è chiaro: il concetto di gioco e di intrattenimento, non può e non deve prescindere da quello di sicurezza e legalità

 

L’accordo prevede che l’esercente, per ottenere l’attestazione e la vetrofania riproducente il bollino, dovrà partecipare ad un corso di formazione organizzato da Aams e Fipe che, unitamente alla verifica del rispetto delle norme, porrà l’esercente stesso nelle condizioni di vedersi certificata la regolarità e la liceità del gioco offerto nel proprio punto vendita.
Nell’accordo è anche previsto che l’inizio del programma “Bollino NewSlot” sarà preceduto da un’apposita campagna di comunicazione attuata tramite l’invio – ad ogni esercente – di un plico contenente l’invito a partecipare all’iniziativa di certificazione, corredato da apposito materiale esplicativo che illustrerà le modalità e le procedure di partecipazione.

 

                                                                                                   Piero Nuciari
 

 

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 54 times, 1 visits today)
 
Share