Vietata la vendita di sigarette elettroniche che rilasciano nicotina ai minori di anni 16

Sulla G.U. n. 232, del 5 Ottobre 2011, è stata pubblicata l’Ordinanza  4 Agosto 2011, del Ministero della Salute, con la quale viene vietata la vendita di sigarette elettroniche  contenenti nicotina ai minori di anni 16.
L’ordinanza, valida per 12 mesi, è stata emanata per consentire alle Autorità preposte di stabilire con maggiore precisione, gli effetti  che la sigaretta elettronica ha sulla salute di chi la fuma.
L’argomento, infatti, è controverso visto che, nonostante le rassicurazioni dei produttori di questa nuova alternativa al tabacco, in prevalenza cinesi, da più parti si sostiene che l’uso di questi apparecchi elettronici produca più danni nell’organismo umano della  classica sigaretta di tabacco.

A New York, ad esempio, qualche mese fa è stata presentata la legge A01468 che proibisce la vendita di ogni tipo di sigaretta elettronica in quanto metterebbe a rischio la salute degli ex-fumatori.
La conferma sulla tossicità è emersa anche dalle relazioni dei seicento delegati di oltre 170 paesi che hanno partecipato alla «Framework Convention for Tobacco Control» (Convenzione quadro per il controllo del tabacco) dell’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, svoltasi in Uruguay, il 15-20 Novembre 2010

In Italia, il discorso è diverso, visto che il Prof. Riccardo Polosa, dell’Università di Catania, esperto internazionale per la terapia del tabagismo, sta conducendo l’unico studio clinico europeo sugli effetti e la sicurezza delle sigarette elettroniche.
«Dai test tossicologici non risultano sostanze nocive – afferma il Prof. Polosa – e i partecipanti allo studio non hanno riportato effetti collaterali».
Pertanto rimane aperta la possibilità che la sigaretta elettronica possa rappresentare un’alternativa a basso rischio rispetto al fumo di sigaretta tradizionale.
Il Ministero della Salute, a questo punto, vuole vederci chiaro e da questo nasce l’Ordinanza del 4 Agosto 2011.

Le sanzioni
Essendo il provvedimento ministeriale un’Ordinanza, i contravventori al divieto di vendita di sigarette elettroniche contenenti nicotina  soggiacciono all’articolo 650 CP.
Infatti, la normativa che vieta la vendita di sigarette ai minori di anni 16 (articolo 25, del Regio decreto 24 dicembre 1934, n. 2316 “Testo Unico delle leggi sulla protezione ed assistenza della maternità ed infanzia, pubblicato nella G.U. 25 febbraio 1935, N. 47, non sembrerebbe applicabile visto che sanziona esclusivamente la vendita di tabacchi (e non di nicotina) presso le tabaccherie e negli esercizi commerciali provvisti di patentino, mentre le sigarette elettroniche vengono vendute prevalentemente nei supermercati, negli esercizi di vicinato e nelle farmacie.

Piero Nuciari

Allegato: Il testo dell’Ordinanza

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 107 times, 1 visits today)
 
Share